Nella tua carne

carne-187x300Racconti erotici (Einaudi)
A cura di Giovanni Casalegno

L’erotismo è un grande ispiratore dell’arte, e in particolare la letteratura e la poesia, capaci di trasmettere e suscitare le emozioni e i sentimenti più intensi, sono le massime espressioni di tutta la sua estrema policromia di aspetti fisici, psicologici e intellettuali.

In questa raccolta di racconti brevi, gioielli proibiti, curata da Giovanni Casalegno, alcuni tra i più grandi autori del classicismo letterario, scelti in un significativo arco temporale tra il sei/settecento e il novecento e non necessariamente soliti alla componente erotica, affrontano mirabilmente questo tema “maledetto”, intrigante e misterioso, in ogni sua possibile rappresentazione, dalle sottili e velate insinazioni fino alle manifestazioni carnali più estreme. Una differenziazione peraltro personale di ogni lettore, in quanto alcuni considerano l’allusione erotica, priva di riferimenti sessuali diretti, assai più provocante di una descrizione esplicita.

L’antologia raccoglie storie di seduttori e di malvage e affascinanti seduttrici, teatrali giochi di specchi che intensificano e prolungano l’estasi dell’atto sessuale, relazioni carnali multiple e ambigue, amori, raffinati o decadenti, di giovanissimi e di anziani, amplessi improvvisati, rapidi e fugaci, consumati in taxi o in gondola, in campagna o in riva al mare, scambi di coppia e travestimenti, feticismo e schiavitù sessuale e psicologica, sadismo e innocenza, sguardi e gesti carichi di desiderio, incontri intrisi di dolcezza ma anche di violenza e vendetta.

Dalla notte di follie del giovane io narrante di Dominique Vivant Denon, collezionista e co-fondatore del Louvre, all’amore lesbico, ai travestimenti e allo scambio di ruoli della strana coppia del grande marchese De Sade, dal feticismo del piede femminile del consapevole protagonista di Tanikazi al conturbante gioco di mani in metropolitana narrato da Cortazar, dalle molteplici e successive situazioni di sesso estremo descritte da De Musset alle donne seduttrici, diaboliche e vendicative di Barbey D’Aurevilly, dalla sconvolgente vicenda di erotismo noir di Potocki al rassegnato disincanto sessuale di D’Annunzio,  dalle esasperate esperienze erotiche del salotto poetico di Gautier all’amicizia tradita dei due fratelli di Balzac, dai consigli dell’esperta vedova di Colette al gioco ritmico del piacere del surrealista Pieyre de Mandiargues, alla ragazza bellissima ma sessualmente incontentabile di Brodkey

Nulla manca in questa singolare antologia per raccontare i piaceri più proibiti del corpo con l’altissimo livello narrativo dei grandi scrittori, che rivelano così le loro più segrete fantasie esaltando oltremodo la grandezza della letteratura.

Advertisements

Comments are closed.