In viaggio con Erodoto

di Ryszard Kapuscinski (Feltrinelli)

Ryszard Kapuscinski è nato nel 1932 a Pinsk, allora Polonia ed oggi Bielorussia, ha studiato a Varsavia ed ha lavorato fino al 1981 come corrispondente estero dell’agenzia di stampa polacca PAP, passando attraverso gli eventi storici e politici che hanno trasformato e stravolto il suo paese e il mondo. La sua scrittura, vivace e appassionata, cattura non solo per lo spirito indomabile del viaggiatore avventuroso e del reporter, sia pure casualmente, temerario, ma anche, e a mio parere soprattutto, per la forza narrativa di romanziere fantasioso, romantico e dalle forti componenti filosofiche. In viaggio con Erodoto è la conferma dell’anima letteraria di Kapuscinski che, in un momento di riflessione, di viaggio interiore e di rielaborazione mentale dei suoi ricordi, ripercorre le esperienze vissute non solo in una dimensione professionale ma personale, lasciando le vicende storiche come sfondo, e raccontando in prima persona i propri sentimenti, timori, passioni, quando, giovane neolaureato, viene mandato alla ventura prima in India poi in Cina, privo di conoscenze linguistiche e di mezzi di comunicazione, con un solo compagno di viaggio: un vecchio volume delle Storie di Erodoto. Da quel momento, questo grande autore classico dall’impeto più di giornalista che di storico, capace di narrare le vicende delle Grecia attraverso azioni e pensieri di piccoli e grandi personaggi, instancabile viaggiatore forse più per passione e curiosità che per professione, diverrà amico del giovane reporter, e continuerà ad accompagnarlo nelle sue avventure successive, l’Africa, l’Egitto, l’Iran. Al di là dall’aver voluto scrivere un saggio storico o una celebrazione romantica, l’autore lascia trasparire la maestria descrittiva di Erodoto nelle sue stesse storie, alternandola ad una insolita e piacevole confessione autobiografica, fino ad eleggere lo storico greco come insostituibile punto di riferimento cui ricorrere soprattutto nelle difficoltà professionali, così appassionante da sovrapporsi spesso alla realtà e prenderne il sopravvento. Irresistibile, come tutti i libri di Kapuscinski.

Advertisements

One response to “In viaggio con Erodoto

  1. Lo stimo moltissimo. Questo bellissimo libro è fra le letture per gli studenti del corso di giornalismo. Edificante.